Bruciata dal marito a Reggio: raccolta fondi a sostegno di Maria Antonietta Rositani

Reggio – Ha appena avuto giustizia nel processo di primo grado in cui Maria Antonietta Rositani è parte offesa, vittima della barbara violenza dell’ex marito, Ciro Russo, che ha provato ad ucciderla dandole fuoco. Ma la battaglia di Maria Antonietta Rositani continua per la vita, si trova infatti ancora oggi dopo oltre 17 mesi ricoverata in ospedale per le gravissime ustioni subite in quella maledetta mattina del 13 marzo 2019 sulla via Alfonso Frangipane, e per la sopravvivenza, avendo la inevitabile necessità di un sostegno, di un aiuto economico, di un gesto di solidarietà materiale. Per questo è partita la gara di solidarietà a favore di Maria Antonietta Rositani. Il Comitato di sostegno è nato e si sta prodigando per dare vicinanza e aiuto a Maria Antonietta Rositani «nel difficile percorso che ancora dovrà compiere dopo la gravissima ferita inferta alla sua persona» lancia un appello a tutta la comunità reggina e calabrese di dare concreta solidarietà. Per questo è stata avviata una campagna di raccolta fondi che curerà gratuitamente Banca Etica.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.