Calabria: saldi estivi anticipati al primo luglio

Saldi estivi anticipati al primo luglio in Calabria. La decisioni arriva dalla giunta regionale che con la stessa delibera ha stabilito di confermare il termine finale di svolgimento degli sconti a martedì 1 settembre. «Nessuna ripartenza è possibile – ha spiegato il vice presidente della Regione, Nino Spirlì che ha proposto il provvedimento – se in attesa di sconfiggere il Covid-19 non ci adoperiamo per aiutare le nostre imprese e i lavoratori. Pertanto abbiamo deciso di anticipare l’apertura dei saldi estivi al primo luglio per sostenere quelle attività particolarmente colpite dal blocco totale delle loro attività.Un’attenzione al mondo produttivo calabrese – ha aggiunto – fortemente penalizzato dall’emergenza coronavirus e anche da un profondo processo di mutamento generato dalla grande distribuzione prima e dal commercio on line dopo. Si tratta quindi di un provvedimento per dare alle nostre piccole realtà economiche e produttive l’ossigeno per resistere al periodo di chiusura forzata e di ripartenza con le regole di distanziamento sociale».