Comune Lamezia sanzionato per mancato aggiornamento Piano anticorruzione

Lamezia Terme – Era rimasto fermo al 2018-2020, non essendo aggiornato e l’Anac, l’Autorità nazionale anticorruzione, lo scorso 15 dicembre aveva chiesto informazioni al responsabile del Piano, il segretario Pasquale Pupo e al sindaco Paolo Mascaro. Parliamo del Piano trasparenza corruzione triennale 2020/2022 del Comune di Lamezia Terme che non è stato aggiornato. Adempimento obbligatorio che deve avvenire ogni anno. Per questo motivo, l’Anac ha avviato un procedimento sanzionatorio per omessa adozione del Piano. Tradotto, significa un esborso da 1.000 a 10mila euro, nei confronti del responsabile del Piano. Ovvero fino alla data di insediamento del commissario prefettizio Priolo. Intanto, è stato pubblicato sull’Albo pretorio del Comune il nuovo avviso con scadenza 25 gennaio prossimo e che riguarda il triennio 2021-2023. Dove tra l’altro si legge che “l’acquisizione di proposte, suggerimenti, osservazioni e indicazioni in ordine al contenuto del piano viene considerata dell’Amministrazione prezioso elemento conoscitivo per l’aggiornamento, perché lo scopo del piano anticorruzione e della trasparenza è quello di garantire al massimo la legalità dell’azione dell’amministrazione, la trasparenza e la parità di trattamento per come volute dalle norme. Ne consegue che, chiunque fosse interessato a partecipare all’aggiornamento può mandare proposte, suggerimenti, osservazioni e indicazioni”. Sono interessati tanti soggetti, “sia come singoli cittadini, professionisti, commercianti, organizzazioni sociali, Associazioni, gruppi, ditte individuali etc”.