Coronavirus, Catanzaro: continua attività di screening con tampone per chi rientra in Calabria

Catanzaro – Con l’avvio della stagione estiva e l’arrivo dei turisti, prosegue l’attività del Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Catanzaro in merito alla gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19. Facendo seguito alle varie iniziative messe in campo già nei mesi precedenti, in questi giorni la Task Force Covid-19 del Dipartimento di Prevenzione, in sinergia con il Dipartimento delle Cure Primarie e il Dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria e con il supporto della Direzione Aziendale dell’ASP di Catanzaro, informano in una nota “sta eseguendo un’attività di screening con tampone rinofaringeo a proposta con discrezionalità epidemiologica per gli arrivi nel territorio regionale di competenza. Al fine di tutelare familiari e amici, sono numerose le persone che in queste ore si stanno sottoponendo ai controlli per essere sicuri di non aver contratto il virus nelle zone di provenienza”. In ottemperanza a quanto previsto dall’Ordinanza n. 49/2020 il Dipartimento di Prevenzione, rendono noto: “sta garantendo un adeguato livello di screening ai soggetti censiti sul portale www.rcovid19.it e con la collaborazione dei MMG si sta procedendo anche al rintraccio dei non censiti. Rispetto ad un primo momento, nel corso del quale era particolarmente farraginoso poter usufruire dell’esito del tampone in breve tempo, in questa fase il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Catanzaro è stato messo in condizione di dare i responsi nel minor tempo possibile. Si ribadisce – conclude la nota – la necessità per tutte le persone di mantenere comportamenti rispettosi dell’igiene, del distanziamento interpersonale con divieto di assembramenti e dell’uso di protezioni delle vie aeree, indispensabili a evitare nuove possibili fonti di contagio, atteso che la convivenza col virus, sulla base della letteratura scientifica, proseguirà nei prossimi mesi”.