Coronavirus: pronta la stretta in Calabria dopo il record di positivi

Nelle ultime ore c’è stato un confronto urgente a Catanzaro tra il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, il capo della task force, Antonio Belcastro, e i vari rappresentanti gruppi politici in Consiglio. Sul tavolo, la possibilità di rivedere le misure anti-contagio evidentemente insufficienti a rallentare l’aumento dei contagi da Coronavirus. In arrivo una stretta su scuole, ospedali e residenze per anziani. Le misure restrittive in cantiere avranno una durata iniziale di due settimane. Torna la didattica a distanza. La nuova ordinanza che vedrà la luce, probabilmente, tra oggi e domani, e che, probabilmente, sarà in vigore da lunedì prossimo, punta a ripristinare le lezioni a distanza nelle scuole secondarie di primo e secondo grado (medie e superiori). L’attività didattica resterà in presenza solo nelle scuole del primo ciclo educativo (infanzia e primarie). Luoghi di degenza. Limitazioni saranno imposte anche alle viste di parenti e familiari di degenti ricoverati in strutture sanitarie pubbliche e private. Possibile un secondo periodo. Deciso adesso per evitare ripercussioni di carattere economico alle aziende in vista del Natale. Possibile un secondo periodo di restrizioni. Ma sempre prima del Natale».