Cosenza: il virus sparisce dai report Asp

In un pomeriggio insolitamente tiepido arrivano i primi segnali di una contabilità in caduta libera. Del resto, i numeri fanno la differenza e condizionano, inevitabilmente, l’umore. Gli ultimi dati sono, addirittura rassicuranti: solo 20 nuove diagnosi in tutta la provincia. Il virus che ha modificato le esistenze nel mondo sembra aver perso la sua forza nel Cosentino. Il killer informe sembra uscire, finalmente, dalle nostre vite dopo aver compiuto il suo destino. Dopo mesi di scalata, la curva dell’infezione sembra adesso in picchiata. Segni chiari della sua ritirata anche dalle corsie degli ospedali che vanno svuotandosi. In area medica restano 58 pazienti distribuiti tra i vari reparti dell’“Annunziata”, l’ospedale militare da campo, Rogliano, Rossano, Cetraro ed Acri. In rianimazione combattono ancora in quattro e un quinto paziente è attaccato ai macchinari della terapia intensiva del policlinico “Mater Domini” di Catanzaro. Anche il massacro sembra essersi interrotto: ieri la casella dei decessi è rimasta, finalmente, vuota.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.