Covid, l’Asp di Catanzaro: al via la ricerca di medici e infermieri

Circa due milioni e mezzo di euro per potenziare la risposta sanitaria nelle strutture territoriali dell’Asp di Catanzaro. Sono una parte delle risorse stanziate dalla Struttura commissariale della Regione con due atti – il dca n° 103 che ha approvato il piano di potenziamento e riorganizzazione della rete di assistenza territoriale e il dca 136 che lo ha integrato -, sulle quali l’Azienda sanitaria provinciale può contare per fare fronte all’emergenza sanitaria attraverso assunzioni a tempo determinato, anche con un contratto libero professionale. Proprio in questi giorni l’Azienda guidata dalla commissione straordinaria presieduta dal prefetto a riposo Luisa Latella ha concluso l’iter di perfezionamento dei provvedimenti per avviare la ricerca di personale e si è impegnata con apposita delibera a espletare le procedure di reclutamento “assicurando il pieno utilizzo della copertura finanziaria autorizzata”. Il potenziamento del personale territoriale per l’assistenza domiciliare integrata riguarda 69 medici (tra i quali cardiologi, infettivologi, geriatri, oncologi, pediatri), 7 tecnici della riabilitazione psichiatrica, 24 oss, 4 operatori tecnici-disinfettori. Nell’ambito del piano di potenziamento e riorganizzazione della rete di assistenza territoriale, invece, le assunzioni riguardano 56 infermieri e 4 assistenti sociali. Sul fronte delle Centrali operative, invece, la ricerca di personale riguarda 13 medici di 118.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.