Dopo lo stop forzato riprendono campionati: ecco le squadre in campo nel weekend

Lamezia Terme – Dopo quasi sette mesi di stop forzato riprendono, con la nuova stagione, i campionati regionali di Eccellenza e Promozione. Tornano in campo, con l’andata dei sedicesimi di finale di Coppa Calabria, anche trentadue delle sessantaquattro squadre ai nastri di partenza del torneo di Prima Categoria. Almeno fino al prossimo 7 ottobre tutte le gare si giocheranno a porte chiuse in ottemperanza alle misure in atto per contrastare il diffondersi dell’epidemia da Covid-19. Nel massimo campionato regionale, esordio esterno tutt’altro che abbordabile per la Vigor Lamezia che farà visita al Sersale dell’ex Giuseppe Saladino. Certo, rispetto alla passata stagione l’organico dei presilani appare un po’ meno forte, ma resta una compagine difficile da battere, soprattutto tra le mura amiche. I biancoverdi, che in settimana si sono ulteriormente consolidati sul fronte societario con l’entrata dell’imprenditore Angelo Ferraro nelle vesti di vicepresidente, devono fare di tutto per portare a casa l’intera posta e quindi lanciare subito un forte messaggio alla concorrenza. Contro l’undici degli ex Leta e Caliò, il baffuto ex tecnico di Palermo e Marsala dovrebbe avere solo l’imbarazzo della scelta circa la formazione da schierare dal primo minuto al “Ferrarizzi”. Al “Gianni Renda” di contrada Savutano, sempre domani pomeriggio (15:30), il Sambiase Lamezia 1923 riceve il Soriano allenato da Andrea Parentela. Impegno alla portata dei giallorossi che a loro volta non nascondono le proprie legittime aspirazioni di disputare un torneo da primissimi posti. Dal mercato, d’altronde, sono arrivati elementi in grado di fare la differenza, uniti ai tanti già validi riconfermati. L’impressione è che a fare la differenza, in positivo o meno, sarà la resa dei tre argentini ingaggiati proprio per far molto male alle difese avversarie. Contro i vibonesi Danilo Fanello non dovrebbe avere particolari problemi di formazione. In Promozione, consueto anticipo casalingo per la Promosport che oggi dovrà vedersela con la blasonata Rossanese al “Rocco Riga”. Subito un test probante, dunque, al cospetto di una squadra che dovrebbe lottare per la parte alta della classifica. Bizantini nell’occasione privi di quattro pedine: gli squalificati De Luca e Catalano, nonché gl’infortunati Pipieri e Raiolo. Anche mister Morelli sarà alle prese con assenze pesanti. Non saranno della contesa, infatti, gl’infortunati Milougou e Russo, e lo squalificato Gabriele Gagliardi. Dovrebbe farcela, pur non al meglio, Colosimo. In panchina si accomoderà l’ultimo acquisto: il giovane centrocampista esterno Andrea Mercurio (classe 2001), proveniente dal Catanzaro. Debutto interno pure per la Garibaldina che affronterà la matricola Caraffa al “Leo”. Tre le squadre “nostrane” di Prima in campo domani per la Coppa Calabria. Trasferta impegnativa, nella vicina Campora San Giovanni, per il Platania di mister Cutrì che avrà tutti a disposizione ad eccezione dello squalificato Rocca. Più abbordabile l’impegno casalingo dell’Atletico Maida contro il Cerva. Per il match del “Nicolazzo” mister Alessandro non potrà fare affidamento sul difensore Grande, squalificato, e sul portierino Baratta, infortunato. Reduci a loro volta da acciacchi e in forte dubbio Romagnuolo, Martinez e Andricciola. Figurano tra i convocati, benché abbiano lavorato appena una settimana con il gruppo, i nuovi acquisti Emanuele Cincotta e Pietro Strangis. Il primo, terzino classe 2001, arriva in prestito dal Sambiase dove ha giocato nelle ultime due stagioni. In precedenza, ha militato nel settore giovanile di Catanzaro e Cosenza. Strangis, attaccante classe ‘97, proviene dal Città di Lamezia Terme, sempre in Prima Categoria, dove lo scorso anno ha messo a segno sette reti nonostante una stagione travagliata da infortuni. È cresciuto nella Promosport con la quale ha anche collezionato diverse presenze in Promozione. In settimana il sodalizio maidese ha dovuto fare i conti con l’inaspettato ed improvviso addio di Carlo Voce, vice di Alessandro nonchè tecnico della Juniores. Ruolo, quest’ultimo, nel quale sarà rimpiazzato da Antonio Federico. Classe ’81, Federico la scorsa stagione, oltre ad essere stato il secondo di mister Fanello, ha guidato la juniores del Sambiase con la quale ha ottenuto la vittoria del girone con il record dei punti (54): vinte tutte le partite del campionato con 86 gol all’attivo e solo 6 subite. Nell’annata precedente ha invece allenato la Juniores della Polisportiva Lamezia, aggiudicandosi la coppa regionale e classificandosi all’ottavo posto nazionale. “Ringrazio la società Atletico Maida, le sue prime parole in giallorosso, per avermi dato questa opportunità. Cercherò di dare il mio contributo per questi colori pur consci che il campionato juniores è molto difficile. Ma ci faremo trovare pronti ai nastri di partenza. Dobbiamo avere fame di vittoria, giocando sempre con umiltà e senza paura di nessuno”. Al Comunale di Acconia di Curinga, infine, i locali di mister Francesco Scopelliti ospiteranno il quotato Capo Vaticano.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.