Falerna: ordinanza vieta di lasciare ombrelloni e sdraio su spiaggia libera

Falerna: Dopo l’ordinanza emessa dal sindaco di Falerna, Daniele Menniti che vieta l’accesso ai cani in alcune zone della cittadina della costa Tirrenica come lungomare, villette comunali, parchi pubblici e lungo le piste ciclabili, arriva un altro provvedimento che fa discutere. Dal Comune, infatti, hanno informato la cittadinanza che, ai sensi dell’Ordinanza n. 89, “successivamente al tramonto è vietato lasciare sulle spiagge libere ombrelloni, sedie a sdraio, tende e qualsiasi altro tipo di attrezzatura. Nei prossimi giorni, si provvederà ad eseguire un controllo delle spiagge libere, troppo spesso risultanti occupate da attrezzature da spiaggia abusivamente lasciate stazionare per giorni, in violazione all’Ordinanza Balneare 89/2020. L’attrezzatura verrà sequestrata e destinata alla distruzione. I trasgressori sanzionati”. Ma, i bagnanti abituali non ci stanno. “Sono una mamma sola con due figli piccoli, racconta Cristina, portare un figlio in braccio, l’ombrellone, la piscina perché ha un anno, l’altra per la mano perché le macchine sfrecciano visto che la casa è sulla strada, la borsa con i teli. La borsa con acqua e merende”. Tutto questo può essere faticoso anche perché in molti scendono in spiaggia tutti i giorni mattina e pomeriggio. La giovane mamma propone anche delle soluzioni: “io non dico che non va bene. Chiedo di venirci incontro, ha messo i cestini per la spazzatura, perché non mettere anche, ovviamente a pagamento, una struttura dove farci lasciare un po’ di cose”. Di diverso parere un altro cittadino, che sui social commenta: “la spiaggia è di tutti e non vedo il motivo perché altri occupano spazi, lasciando ombrelloni stabili per tutto il tempo della loro vacanza, negando ad altri il diritto medesimo”. Secondo il comune l’ordinanza andrebbe ad arginare il fenomeno del “lasciare il posto occupato in spiaggia” e, ribadiscono alcuni residenti della zona: “qui dove siamo noi, comunque non occupiamo posto a nessuno la zona è residenziale, e siamo sempre ogni anno le stesse famiglie e non è mai venuto nessuno di sabato o domenica ed è andato via perché non c’era posto, glielo posso garantire. Qui è una grande famiglia, sono 8 anni che bene o male siamo sempre gli stessi. E le garantisco che posti ce ne sono abbastanza”. Il sindaco, evidenzia infine una mamma: “non ha pensato ai problemi che ci possono essere e non ha fatto installare qualcosa per lasciare almeno l’attrezzatura lì”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.