Istituto Comprensivo Nicotera Costabile di Lamezia: inaugurato nuovo laboratorio di robotica

Lamezia Terme – Presso l’istituto Comprensivo Nicotera Costabile, nel plesso della Scuola Primaria di Savutano ha avuto luogo l’inaugurazione del nuovo Laboratorio di coding e robotica. Grazie ad un finanziamento ministeriale che ha premiato solo pochissime scuole, ottenuto tramite procedura selettiva pubblica, prot. n. 30562 del 27/11/2018, per la realizzazione di ambienti di apprendimento innovativi nell’ambito dell’Azione #7 del PNSD, è stato possibile procedere all’acquisto di attrezzatura e dispositivi di recentissima generazione per un ammontare di 20.000 euro, finalizzata alla realizzazione di attività didattico-ricreative di coding e robotica per tutti gli ordini di scuola dell’Istituto Comprensivo, dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di primo grado. All’inaugurazione, hanno partecipato, per motivi di sicurezza, un numero ridotto di partecipanti, perlopiù docenti dei vari ordini di scuola, il team digitale dell’istituto, alcuni rappresentanti delle famiglie degli alunni e l’esperto che dall’esterno ha coadiuvato la realizzazione del laboratorio Antonio Scaramuzzino. La dirigente scolastica Maria Angela Bilotti, che ha puntato alla riqualificazione dell’ampio atrio posto al piano terra del plesso sia in un’ottica infrastrutturale che didattica e pedagogica, al momento del taglio del nastro, ha ringraziato il team digitale nella persona della maestra Raffaella Marano, animatore digitale di istituto e la professoressa Alessia Minieri che, rispondendo ad un avviso interno, ha decorato la parete di sfondo dell’ambiente dedicato al laboratorio. Il team, guidato dalla maestra R. Marano, ha studiato e catalogato attentamente tutto il materiale acquistato, progettando unità didattiche e sedute formative che coinvolgeranno i colleghi dei tre ordini di scuola. A questo proposito la Dirigente ha precisato che “il laboratorio è al servizio di tutta l’utenza della scuola e che sarà un’occasione costruttiva di crescita formativa, anche per i docenti che si approcceranno alle nuove metodologie e per i quali sono già previsti percorsi formativi specifici”. Tra gli acquisti oltre agli arredi, un visore ed una stampante 3d e ad una fotocamera 360 gradi, gli allievi potranno imparare giocando attraverso tre droni, i CodyRoby per programmazione unplugged, Orzobot, Cubetto, Inventor’s Kit ed altri strumenti elettronici per avviare gli studenti alla programmazione. Il Laboratorio va ad implementare la digitalizzazione e la svolta metodologica già in atto nell’istituto e arricchisce la sua offerta formativa che in un prossimo futuro, e in particolare, non appena sarà più sicuro svolgere attività laboratoriali in presenza, si avvarrà di questo nuovo luogo di incontro per assecondare l’innata curiosità che i giovani nutrono verso le nuove tecnologie e al contempo coltivare le loro competenze digitali. “Certamente, ha concluso la dirigente, nella fase delicata che la scuola attraversa, l’allestimento del laboratorio di coding e robotica si carica del senso ulteriore della nostra visione ottimistica sempre rivolta al futuro e di una concreta speranza nella ripartenza”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.