“La fuggitiva” il nuovo film del regista lametino Carlo Carlei

Lamezia Terme – Sono terminate a Roma le riprese della serie tv Rai “La fuggitiva”, diretta dal regista lametino Carlo Carlei e sceneggiata da Salvatore Basile, Nicola Lusuardi, Alessandro Fabbri, Federico Gnesini e dallo stesso Carlei. Questa nuova fiction, un action thriller, è riservata alla prima serata di Rai1 e racconta la storia di Arianna interpretata da Vittoria Puccini, che è accusata dell’omicidio del marito un assessore all’urbanistica di un piccolo comune dell’hinterland torinese. Arianna deve dimostrare la sua innocenza mentre è braccata dalla polizia dalla quale fugge, ma ad ostacolare le ricerche che provano la sua innocenza c’è qualcun altro che vuole farle chiudere definitivamente la bocca uccidendola. Ma Arianna fa di tutto per ottenere giustizia, e scopre molte verità inerenti il suo passato e quello delle persone a lei vicine. Le riprese dello sceneggiato televisivo hanno riguardato Roma, il Piemonte e la Valle d’Aosta. La fuggitiva è una coproduzione Rai Fiction-Compagnia Leone Cinematografica, prodotta da Francesco e Federico Scardamaglia. Carlo Carlei è un regista lametino nato a Lamezia Terme (allora Nicastro), e coltiva fin da bambino la sua passione per il cinema, i fumetti e la letteratura americana, soprattutto di fantascienza. Si avvicina alla scrittura negli anni ottanta, e, dal 1981 frequenta la Scuola di cinema Gaumont di Roma, creata da Renzo Rossellini. Diversi i suoi lavori fatti sia per il grande e piccolo schermo: per il cinema ha realizzato Juke Box nel 1985, ‘La corsa dell’innocente’ nel 1993, Fluke nel 1995 e ‘Romeo and Juliet’ nel 2013. Per la televisione ha esordito con il film tv Capitan Cosmo nel 1991, il documentario del 1997 ‘In the Heat’, il film ‘Fuga per la libertà – L’aviatore’ nel 2008, le miniserie televisive Padre Pio nel 2000 e ‘Ferrari’ nel 2003, ‘Il generale Della Rovere’ nel 2011, ‘Il giudice meschino’ (2014), ‘I bastardi di Pizzofalcone’ (2017) e Il confine nel 2018.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.