La Regione congela 25 milioni per il restyling dell’aeroporto di Lamezia Terme

«Un uomo che abbia alta capacità imprenditoriale, che voglia mettere a disposizione le sue competenze per realizzare progetti innovativi per far crescere il sistema aeroportuale calabrese e lo scalo lametino che è il più importante della regione. Un professionista che sappia intraprendere politiche di sviluppo al passo con i tempi, una figura di spicco che ama il territorio e che vuole impegnarsi ma non per mere logiche di partito». Questo l’identikit del nuovo rappresentante del Comune di Lamezia Terme nel cda Sacal secondo il sindaco Paolo Mascaro, dato che il 30 giugno , scade il mandato del cda della società che gestisce gli scali aeroportuali calabresi. Tempo di nuove nomine, dunque, e per quanto riguarda il rappresentante lametino nel consiglio di amministrazione della società, le indiscrezioni, indicano l’imprenditore Rocco Aversa come il prescelto da Mascaro. Il sindaco ha detto anche di avere incontrato la governatrice Jole Santelli e l’assessore regionale al Bilancio Franco Talarico con i quali ha affrontato tante tematiche riguardanti la città tra cui anche quella dello sviluppo dell’aeroporto e dell’ampliamento dell’aerostazione. La Regione è pronta a spendere i 25 milioni di euro, occorre però che Sacal definisca «ogni dettaglio per far al più presto partire i lavori della nuova aerostazione con la certezza che la Regione fornirà il massimo supporto possibile».