Lamezia, ancora guasti all’acquedotto Sambuco: nuovi disservizi

Lamezia Terme – Ennesimo disservizio idrico in città, all’acquedotto Sambuco. Dopo le perdite riscontrate nei giorni scorsi che hanno creato disagi in diverse zone della città, oggi la Sorical ha comunicato la programmazione di un nuovo intervento di riparazione sulla condotta adduttrice dell’Acquedotto Sambuco in va Gioacchino Murat, la quale alimenta i serbatoi di Canneto alto e basso, Sambiase alto e basso e Caronte. Nella comunicazione i responsabili Sorical, rendono noto dalla Lamezia Multiservizi, fanno presente che i lavori avranno inizio intorno alle 14 e proseguiranno fino al ripristino della tubazione, previsto presumibilmente nella tarda serata. Al fine di garantire un rapido svolgimento dei lavori i tecnici incaricati da So.Ri.Cal. sospenderanno, ancora una volta, l’erogazione dell’acqua ai serbatoi su indicati. Le continue interruzioni, unitamente alla consistente riduzione del flusso idrico addotto ai sistemi di compenso, causate dalle perdite riscontrate in questa settimana, hanno sensibilmente ridotto i volumi di riserva disponibili nei manufatti di accumulo. La Lamezia Multiservizi, in una nota si dice “profondamente rammaricata dei disaggi cagionati ai consumatori coinvolti nel disservizio, non può che continuare a sollecitare la società regionale ad intervenire rapidamente e radicalmente sul problema, attraverso la sostituzione complessiva almeno dei tratti critici. Nell’ambito del disservizio odierno, questa azienda garantirà la fornitura idropotabile nei limiti della risorsa attualmente disponibile all’interno degli invasi, cercando di arrecare minori disagi alla popolazione coinvolta. I volumi idrici accumulati sono tali da garantire il servizio idrico per tutta la mattinata, pertanto, eventuali disservizi potrebbero manifestarsi solo a partire dal primo pomeriggio”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.