Lamezia, Rsu comunali: “Pronti ad azioni di lotta per difendere i diritti dei dipendenti”

Lamezia Terme – “Considerato il tempo trascorso e non avendo ricevuto alcun riscontro sia dalla parte politica che da quella pubblica, la RSU da sempre impegnata a far riconoscere tutte le spettanze contrattuali, negli ultimi mesi ha intensificato e promosso una serie di iniziative finalizzate a ristabilire i diritti fondamentali dei lavoratori” è quanto si legge in una nota delle Rsu Comunali. “In particolare – spiegano – in data 29.05.2020 la RSU ha chiesto ed avuto un incontro con la I^ Commissione Consiliare, espressione di tutte le forse politiche che compongono il consiglio comunale, esponendo tutte le criticità che da anni restano insolute. In merito agli impegni assunti e sempre disattesi, fin’anche dalla Commissione Straordinaria, ad oggi non risultano liquidate istituti contrattuali già definiti per oltre € 1.500.000, 00. Rappresentiamo inoltre, i gravi ritardi accumulati in ordine all’avvio della contrattazione decentrata – continuano – per la definizione e l’impegno delle risorse del fondo del salario accessorio dei dipendenti per l’annualità 2018-2019-2020, nonostante risulta che in data 20.11.2019 (sentenza n. cronol. 6274/2019 del 20/11/2019 RG n. 752/2019) il Comune di Lamezia Terme è stato condannato alla cessazione della condotta antisindacale, consistente nella mancata convocazione delle OO.SS. finalizzata alla sottoscrizione del CCDI per l’anno 2018”. “Riteniamo doveroso informare – proseguono- tutti i lavoratori che della situazione che si prospetta oggi, dovendo procedere ad azioni di lotta per vedere riconosciuto i sacrosanti diritti, che allo stato vedono compromessi anche le spettanze relative all’anno 2020, per la mancanza di obbiettivi e piano esecutivo di gestione, per come l’Amministrazione sostiene per il pregresso”. “A tal fine – rendono noto – la RSU con il supporto delle OO.SS. Territoriali, nel rispetto di corrette regole di relazioni sindacali, si è così determinata: Coinvolgimento dei lavoratori con manifestazioni/assemblea in sede, per giorno 20.07.2020 dalle ore 08:00 alle ore 14:00, nel corso della quale saranno illustrate le azioni intraprese e da intraprendersi”.