Lamezia, verifiche elettorali: “Ha vinto la ricerca della verità”

Lamezia Terme – Dopo la decisione del Tar che ha disposto la prosecuzione delle verifiche elettorali in 48 sezioni con udienza slittata a dicembre, intervengono in una nota dal M5s lametino che, dichiarano: “Con ordinanza del 30 luglio 2020, a proposito delle ultime elezioni comunali di Lamezia Terme il Tar della Calabria ha stabilito che debba proseguire l’accertamento dell’esistenza delle incongruenze e discrasie indicate nei ricorsi, acquisendo le schede elettorali ove ciò sia funzionale alle censure formulate. Questo significa che i controlli dovranno riguardare le 48 sezioni a suo tempo segnalate, 37 delle quali dal Movimento 5 Stelle”. È quanto afferma, in una nota, il Movimento 5 Stelle lametino, che spiega: “L’ordinanza in questione è chiara e non è interpretabile o modificabile. Ha vinto la ricerca della verità, hanno perso le resistenze e le paure dell’amministrazione guidata da Paolo Mascaro, che aveva caparbiamente cercato di bloccare le verifiche della Prefettura di Catanzaro, indispensabili ad appurare, sulla base delle doglianze contenute nei ricorsi, se ci sono stati brogli o meno”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.