Rifiuti lungo la SP 47 a Borgia, una denuncia

Borgia – Militari della stazione Carabinieri Forestale di Tiriolo con la collaborazione del comando di Polizia locale di Borgia, a conclusione di una complessa attività, durata alcuni mesi, hanno accertato l’origine di gravi fenomeni di abbandono di rifiuti lungola strada provinciale SP 47, in località Varrea, in un tratto ricadente nel comune di Borgia. In particolare, in una zona particolarmente soggetta a tali fenomeni, in una piazzola di sosta a margine della carreggiata stradale, ed a margine di un’altra stradina vicina, sono stati individuati rifiuti solidi urbani e speciali non pericolosi, costituiti prevalentemente da imballaggi, tra i quali cassette di plastica, e prodotti alimentari scaduti, contenuti ancora all’interno della loro confezione, illecitamente abbandonati. Dai rilievi eseguiti sia sugli imballaggi che sui prodotti alimentari scaduti, contenuti ancora all’interno delle confezioni, tramite una complessa attività, anche documentale, si è riusciti a risalire alla filiera commerciale, sia dei prodotti che degli imballaggi, lungo le regioni Campania, Puglia e Calabria, fino al destinatario finale, un punto vendita di una nota catena commerciale della grande distribuzione organizzata, luogo da cui provenivano i rifiuti abbandonati. I rilievi e gli accertamenti sull’origine dei rifiuti sono stati anche supportati da altri riscontri e testimonianze. I siti già in precedenza sono stati posti sotto sequestro ed il responsabile del punto vendita è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria. In applicazione della normativa sui reati ambientali, sono state impartite le prescrizione per il corretto smaltimento dei rifiuti e il ripristino delle aree interessate.