Riforma della burocrazia inceppata: tagli alla Regione Calabria ancora rimandati

L’annuncio arrivato dal decimo piano della Cittadella recitava più o meno così: entro la fine di aprile approderà in Giunta il progetto di riforma dei dipartimenti della Regione Calabria. E invece, a distanza di 45 giorni da quella scadenza, la rivoluzione della burocrazia calabrese non è stata portata a compimento. Ostacoli di varia natura – politici e tecnici – stanno rallentando notevolmente quella che doveva rappresentare uno dei primi provvedimenti attraverso cui la governatrice Jole Santelli e il proprio staff intendevano voltare pagina rispetto al recente passato. La sforbiciata tanto attesa ancora non è approdata sul tavolo dell’esecutivo. Finora le uniche modifiche hanno riguardato il semplice spostamento di alcuni settori.