Ritrovati reperti archeologici a Verbicaro: ammoniti di 250 milioni di anni fa

L’Alto Tirreno cosentino si conferma, ancora una volta, un tesoro archeologico inesplorato. Infatti, una nuova importante scoperta riguarda proprio il territorio di Verbicaro e precisamente in località “Malipurtusi”. A rendere noto il ritrovamento di antichi ammoniti è stato il geologo Vincenzo D’Amante. Si tratta di reperti di antichissimi molluschi risalenti a circa 250 milioni di anni fa. Sono stati trovati all’interno della formazione sedimentaria di origine marina.