Terapie intensive: la responsabilità passa ad Asp e Ao

La Calabria è indietro sulla tempistica per l’allestimento delle nuove postazioni di Terapia intensiva negli ospedali. Questa regione presenta al momento una dote di 10,5 posti per ogni 100mila abitanti, ben al di sotto dalla soglia di sicurezza, 14 posti ogni 100mila residenti, fissata dal Governo a maggio scorso quando stanziò le risorse col “decreto Rilancio” per allestire le rianimazioni necessarie alla cura dei malati Covid. La novità è che dopo la pubblicazione della procedura di gara di massima urgenza per l’approvvigionamento di lavori e servizi tecnici destinati alle strutture sanitarie impegnate in prima linea sull’emergenza, il commissario straordinario, Domenico Arcuri, ha firmato le nomine dei soggetti attuatori individuandoli nei commissari delle Asp e delle Aziende ospedaliere che saranno oggetto di potenziamento. In questi casi saranno direttamente Asp e Ao coinvolte a realizzare le attività necessarie, utilizzando le procedure di gara indette dal commissario che governerà l’attuazione degli interventi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.