Terme Luigiane, i lavoratori protestano: 200 posti a rischio

I lavoratori delle Terme Luigiane stanno manifestando con i sindacalisti della Cisl davanti alla Cittadella regionale. Come noto è in atto un braccio di ferro tra Sateca, società che ha gestito per decenni lo stabilimento di Acquappesa-Guardia Piemontese e i due Municipi. Rischiano il posto oltre 200 persone. Il braccio di ferro tra le parti ormai va avanti da mesi e ha vissuto un momento nevralgico nei giorni scorsi, quando i sindaci di Guardia e Acquappesa si sono piazzati davanti alla sede delle Terme, impedendo l’accesso ai lavoratori.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.