Vaccino antinfluenzale in Calabria non sarà più obbligatorio

Il vaccino antinfluenzale in Calabria non sarà più obbligatorio. Lo stabilisce l’ultima sentenza con cui il Tar ha accolto il ricorso di alcuni medici annullando l’ordinanza del 27 maggio scorso della governatrice Jole Santelli. Con quel provvedimento era stato disposto l’obbligo di vaccinazione antinfluenzale per le persone sopra i 65 anni e per medici e personale sanitario. A impugnare il provvedimento sono stati alcuni dottori e operatori sanitari insieme all’Ampas, associazione medici per un’alimentazione di segnale. Secondo i ricorrenti il provvedimento si porrebbe in contrasto con l’articolo 32 della Costituzione che vieta l’introduzione di trattamenti sanitari obbligatori attraverso un provvedimento amministrativo e violerebbe altresì il riparto di competenze tra Stato e Regioni, giacché l’obbligo vaccinale potrebbe essere introdotto solo dallo Stato.