Violenza e abusi a Gizzeria: morto Giordano nel carcere di Vibo

Lamezia Terme – È morto Francesco Rosario Aloisio Giordano. L’uomo è deceduto qualche giorno fa nel carcere di Vibo Valentia dove era ristretto, secondo quanto si apprende, per un arresto cardiaco. Il 53enne, era stato condannato a 20 anni accusato di violenze e riduzione in schiavitù verso la compagna. Una terribile storia alle spalle, su violenze e abusi scoperta in un casolare a Gizzeria che lo vedrebbero responsabile nei confronti della convivente. La vicenda, nel novembre del 2017, ebbe anche un grande risonanza mediatica per i fatti ricostruiti dalle forze dell’ordine. L’uomo è stato ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, riduzione in schiavitù e violenza sessuale pluriaggravata, reati che sarebbero stati commessi nei suoi confronti tra il 2007 e il 2017 alla presenza dei figli minori di 9 e 3 anni in una baracca a Gizzeria.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.